Paire cacciato dal villaggio olimpico, dopo la sconfitta contro Fognini

Benoit Paire dopo l’eliminazione contro Fabio Fognini è stato cacciato dal villaggio olimpico per non avere rispettato le regole.

E’ stata una sfida tra due personaggi bizzarri e ingestibili, quella di Rio 2016 fra Fabio Fognini e Benoit Paire, due giocatori che hanno vissuto le proprie carriere tra genio e sregolatezza e che spesso si sono cacciati nei guai con il pubblico e giudici di sedia. A farne le spese dopo la sconfitta è stato proprio il francese che è stato cacciato fuori dal torneo ma anche dalla squadra francese.

Il capitano della squadra francese di tennis Arnaud Di Pasquale ha spiegato all’ingestibile Paire che poteva anche fare le valigie e tornarsene a casa. Il motivo della grave decisione per Paire, è stato proprio il suo spirito bizzarro, anarchico, insofferente a qualsiasi regola. Per lungo tempo il tennista francese ha snobbato il villaggio olimpico decidendo di vivere la città di Rio per conto proprio.

Le dichiarazioni del capitano Di Pasquale

Paire
Paire

‘Siamo stati costretti – ha precisato Di Pasquale – a prendere questa decisione dopo una serie di discussioni e violazioni delle regole che ci eravamo dati. A Rio non l’abbiamo mai visto, così gli ho chiesto di prendere la sua roba e andarsene a fare quello che vuole fuori di qui. L’avevo avvertito varie volte, se non è capace di rispettare le regole non c’è bisogno di lui. Il team francese non è un open bar’. Paire ha rischiato diverse volte in passato di farsi buttare fuori dal centro tecnico nazionale francese, mentre addirittura dopo l’eliminazione a Wimbledon nel 2014 aveva dichiarato di essersi fatto elimiare perchè ‘odia il posto’.

Pare che Paire dopo essere stato cacciato si sia detto anche ‘felice’ di andarsene: ‘Adesso che so come sono fatte le Olimpiadi sono felice di andare via’. Poi però ha fatto marcia indietro, dichiarandosi pentito per le dichiarazioni rilasciate dopo la sfida persa contro Fognini: ‘Mi avevano intervistato a caldo, sono un impulsivo. Chiedo scusa a tutti’.

Share This Post