Sospetti di combine negli Us Open: nel mirino un match della Bacsinszky

Il match tra Bacsinszky e Diatchenko è finita nel mirino del Tiu per un sospetto movimento nel volume delle giocate.

Timea Bacsinszky, l’astro nascente del tennis mondiale, è finita nel mirino della Tiu, la Tennis Integrity Unit, organismo mirato a contrastare il fenomeno della corruzione nel mondo del tennis. Il suo match disputato nella scorsa edizione del torneo degli Us Open è in odore di ‘combine’ secondo quanto rivelato dalla Tiu.

bacszinskyAvrebbe ricevuto ben 96 segnalazioni fra luglio e settembre da parte dei bookmakers per movimenti sospetti nel volume delle giocate. Per questo è stato segnalato un alert proprio sul match che vedeva opposta la Bacsinszky contro Vitalia Diatchenko che ha visto l’elvetica dominare per 6-1, 6-1.

C’è anche da dire, come ricorda la Tiu, che una semplice segnalazione o un alert non costituisce la prova di un match combinato. Attendermo le risultanze dell’inchiesta che si è aperta in questi giorni.

I risultati del China Open

Intanto prosegue il torneo di Pechino. Va avanti Rafael Nadal che sembra tornato davvero in grandi condizioni di forma. Il maiorchino si è sbarazzato in due set di Adrian Mannarino per 6-1, 7-6 conquistando la semifinale che lo vedrà opposto al bulgaro Dimitrov.

Dimitrov ha sconfitto nei quarti il francese Pouille per 6-7, 7-6, 6-4 mettendo in mostra evidenti progressi dopo le difficoltà dell’ultimo periodo. Anche la Radwanska, nel tabellone femminile, ha conquistato l’accesso ai quarti, sconfiggendo la Wozniacki per 6-3,6-1. Malissimo la Halep sconfitta in due set (6-0,6-3) dalla cinese Zhang. Una sconfitta poco onerevole per la campionessa rumena, andata completamente in tilt contro una delle beniamine di casa.

Share This Post