Atp Indian Wells, Nadal rinuncia al torneo, ma può tornare n.1 senza giocare

Atp Indian Wells: ‘Il forfait di Rafa Nadal al Master 1000 americano, non pregiudica la possibilità di tornare numero 1 senza giocare’

Dopo il forfait di Acapulco, Rafael Nadal deve rinunciare anche ai primi due Masters 1000 stagionali di Indian Wells e Miami. Il maiorchino, ha reso pubblica la sua decisione, con un comunicato stampa sui suoi canali social dicendo: ‘Purtroppo sono costretto a saltare i tornei perchè il dolore che ho accusato durante l’ultimo allenamento di Acapulco, risulta essere nella stesso punto dell’infortunio a Melbourne.

Ora il mio obbiettivo è quello di riprendermi per essere pronto per la stagione sulla terra battuta. Ma Rafael Nadal potrebbe tornare numero 1 del mondo anche senza giocare. Giovedì a Indian Wells inizia il primo dei due Masters 1000 americani, lo spagnolo non è in tabellone per il riacutizzarsi dell’infortunio alla gamba destra, ma la classifica del tennis funziona sommando e sottraendo i risultati delle ultime 54 settimane, quindi grazie al gioco dei punti in uscita, lo spagnolo potrebbe scalzare Federer, che lo ha appena superato grazie alla vittoria a Rotterdam.

Nel torneo di Indian Wells le assenze saranno numerose come Goffin, Wawrinka, Tsonga, Murray, quindi lo svizzero ha concrete possibilità di mantenere il primato. Potrebbe provarci anche il nostro Fabio Fognini, reduce dal successo di San Paolo, il numero 1 azzurro a Indian Wells vanta gli ottavi raggiunti nel 2014. Con una bella prestazione Fabio può sperare di entrare nella top-ten, scalzando l’attuale numero 10 del mondo Jack Sock che dista al momento di 460 punti.

Wta Indian Wells qualificazioni: ‘Eliminate le azzurre Schiavone-Vinci’

Nelle qualificazioni del BNP Paribas Open, torneo Wta Premier Mandatory dotato di un montepremi di 8.648.508, in corso sul cemento di Indian Wells, in California.

Non c’è stato niente da fare per l’italiana Roberta Vinci, che è uscita di scena nel turno decisivo. La 35enne tarantina, numero 147 del ranking, in gara con una wild card, è stata eliminata per 6-0, 6-4, in un’ora ed otto minuti di gioco, dalla romena Monica Niculescu, numero 71 Wta.

Una Vinci apparsa fuori condizione ed appesantita saluta la California dopo che aveva vinto all’esordio 7-5, 6-3 sulla russa Evgeniya Rodina, numero 111 Wta. Nulla da fare anche per l’altra azzurra Francesca Schiavone, la 37enne milanese numero 89 Wta è stata sconfitta all’esordio per 5-7, 7-5, 6-1, dalla svizzera Jil Teichmann, numero 132 Wta.

Share This Post