Australian Open: tutto facile per Federer, il fuoriclasse di Basilea liquida Bedene

Australian Open, il vincitore di 19 Slam Roger Federer batte lo sloveno Bedene, accedendo al secondo turno dove incontrerà il tedesco Struff

Esordio sul velluto agli Australian Open per Roger Federer, numero 2 del seeding e campione in carica del torneo. Lo svizzero si è qualificato per il secondo turno battendo per 6-3, 6-4, 6-3 in un’ora e 41 minuti di gioco Alijaz Bedene, numero 51della classifica Atp.

Lo sloveno non è stato in grado di impensierire Re Roger, reduce dal trionfo alla Hopman Cup a Perth. Non è stata la versione migliore dello svizzero, ma il cinque volte campione a Melbourne sembra assolutamente rilassato sia quando regala sprazzi di classe, sia quando sbaglia gratuitamente qualche palla di troppo. Alla fine Bedene costruisce appena 2 palle-break in tutto l’incontro, senza mai concretizzare le due occasioni avute.

Bello il siparietto sul servizio dello sloveno, quando una bambina scoppia a piangere interrompendo il gioco, Federer commenta ridendo non è mia! Adesso il prossimo avversario dell’elvetico sarà il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 55 Atp.

Australian Open, parte bene Maria Sharapova che liquida 6-1,6-4 la tedesca Tatjana Maria

Esordio sul velluto per Maria Sharapova, che torna agli Australian Open a due anni di distanza per la squalifica doping. Impegnata sul cemento della Margaret Court Arena, La bionda russa, come sempre è la più attesa dal punto di vista mediatico, ha battuto agevolmente la tedesca Tatjana Maria numero 47 Atp per 6-1, 6-4.

La Russa ha preso le redini del gioco facendo suo il primo set e controllando il secondo, nonostante qualche distrazione di troppo. Attualmente numero 61 del ranking e vincitrice a Melbourne precisamente dieci anni fa, se la vedrà contro la connazionale Anastasija Sevastova, che l’aveva giustiziata agli ottavi di finale dell’ultimo US Open.

Queste le parole della Sharapova dopo il match : ‘Sono stata qui una settimana e ho potuto lavorare bene, sfruttando ogni condizione meteo di Melbourne. E’ stato davvero utile. E’ stato bello giocare il primo Slam, sono felice di essere tornata, anche se lentamente, sento di stare meglio. Sono motivata di mettere in campo tutto ciò che ho imparato in questi allenamenti australiani.

Share This Post