Australian Open, bene la valanga azzurra Sonego, Fognini, Seppi Giorgi

Australian Open, Sonego è meraviglioso, Fognini, Seppi e Giorgi da pronostico

Australian Open, grande impresa quella dell’italiano Lorenzo Sonego,

attuale numero 218 del ranking mondiale già salito al numero 169, che alla sua prima apparizione nel tabellone principale di uno Slam, ha battuto al primo turno l’olandese Robin Haase, numero 43 Atp con il punteggio di 6-3, 7-5, 6-7, 7-5 in tre ore e tre minuti di gioco.

Una partita tutta cuore e tanta qualità quella del 22enne torinese, annullando due set point al più esperto rivale, che sotto 5-4 nel secondo set, ha saputo reagire alla mazzata di cinque match point falliti nel tie break del terzo parziale, quando era salito sul 6-1. Decisivo l’ottavo match point sul 6-5 con l’olandese alla battuta. Alla fine si sono contati 13 ace per l’azzurro e 8 per Haase. Prossimo avversario per Sonego sarà il vincente tra il francese Richard Gasquet, testa di serie numero 29, e lo sloveno Blaz Kavcic.

Solida prestazione da n.1 d’Italia per Fabio Fognini che ha superato 6-4, 6-4, 7-5 il veterano mancino argentino Horacio Zeballos n.66 Atp, in poco più di 2 ore di gioco senza mai apparire veramente in difficoltà. L’azzurro è quasi sempre stato avanti nel punteggio in ogni parziale, eccezion fatta per i primi game dell’incontro. Comincia quindi nel migliore dei modi il percorso del Fogna agli Open australiani, che in virtù della sua condizione di testa di serie n.25 potrà beneficiare anche al prossimo turno di una partita contro un avversario alla sua portata, ovvero il russo Evgeny Donskoy, 27enne n.72 della classifica Atp.

Missione compiuta anche per Andreas Seppi, che supera il primo turno battendo il francese, n.155 Atp Corentin Moutet, con il punteggio di 3-6, 6-4, 6-2, 6-2 in 2 ore e 57 minuti di gioco. Prestazione a zig zag per il bolzanino che affronterà nel prossimo round il giapponese Yoshihito Nishioka n.168 Atp.

Bene anche Camila Giorgi che in due set dall’andamento simile e battuto la Kalinskaya per 6-4, 6-3. Partenza ad handicap della marchigiana, breakata in apertura di entrambi i parziali, ma rimonta d’autorità grazie al solito devastante numero di vincenti (ben 33 in totale). In conclusione il primo turno di Camila dice che sta bene e può fare un gran torneo. In quest’ottica diventa quasi interessante il fatto che l’avversaria di secondo turno, Barty o Sabalenka, sia di sicuro valore ma che arrivi in un ottimo momento di forma.

Share This Post