Us Open: avanzano Federer e Nadal, bene Thiem, Del Potro e Rublev

Us Open: Si chiude il terzo turno dello US Open, stavolta senza sorprese, Nadal perde un altro set, Federer neanche quello, facile vittoria di Thiem e del Potro, vince anche Goffin, Dolgopolov e Rublev entusiasmano

Us Open: Dopo i primi due turni conclusi al quinto set, Roger Federer si aggiudica in scioltezza il suo terzo match degli US Open edizione 2017. Battuto lo spagnolo Feliciano Lopez, con lo score di 6-3, 6-3, 7-5. Un buon Federer, che massimizza al meglio le risorse disponibili, ancora non al 100% per via della condizione atletica, ottiene due break nei primi due parziali e porta la sfida dalla sua parte, mentre Feliciano viene spesso passato quando si affaccia a rete, e da fondo campo non è in grado di fare partita pari con il fuoriclasse elvetico.

Più equilibrato il terzo set, in cui Federer sale ancora avanti di un break, salvo farsi recuperare e dover chiudere in volata. Sul 5-6 e servizio è il mancino spagnolo a dargli una mano, incappando in un orrendo game di battuta, epilogo di una contesa mai realmente in discussione. Il maiorchino, si è svegliato lasciando appena quattro giochi al nipponico: 4-6, 6-3, 6-2, 6-2. “Devo migliorare tanti aspetti nel mio tennis in vista del prossimo match, ma sono sicuro di poterci riuscire”, dice il numero 1, vincitore a New York nel 2010 e nel 2013. Sfiderà l’argentino Leonardo Mayer, numero 59 Atp, che sta sfruttando al meglio il ripescaggio come lucky loser.

Del Potro conosce bene l’atmosfera degli US Open e il suo urlo liberatorio a fine partita nasce dalla grande soddisfazione di aver condotto in porto un match dominato. Roberto Bautista Agut, avversario ostico sulla carta e testa di serie numero 11, viene spazzato via dalle badilate di Delpo 6-3, 6-3, 6-4. Se l’argentino è caldissimo, Dominic Thiem a sua volta non scherza per niente: indietro di un break in avvio, l’austriaco ribalta il primo set e poi surclassa Mannarino da pronostico: 7-5, 6-3, 6-4. L’incrocio Del Potro-Thiem sarà senza ombra di dubbio il piatto forte degli ottavi di finale.

US Open: Pliskova si salva al terzo, bene Svitolina, out Ostapenko

Sull’Arthur Ashe Stadium, nel match d’apertura Karolina Pliskova ha conquistato con non poca fatica l’accesso agli ottavi, ricorrendo anche alle cure del medico durante il match. La ceca, n°1 del mondo e del seeding, ha battuto la cinese Shuai Zhang, 26 del ranking Wta e 27ª favorita del tabellone, col punteggio di 3-6, 7-5, 6-4, annullando un match point all’avversaria sul 4-5 nel secondo parziale. Tutto facile invece per Elina Svitolina, apparse più sicura della sua rivale: nel suo match di terzo turno l’ucraina non fatica più del dovuto contro Shelby Rogers, sconfitta con il punteggio di 6-4, 7-5. È invece uscita di scena Jelena Ostapenko, la 20enne lettone n°12 del mondo e del seeding, quest’anno vincitrice sui campi del Roland Garros, è stata sconfitta dalla russa Daria Kasatkina, 38 del ranking Wta, col punteggio di 6-3 6-2.

Share This Post