Us Open: Federer soffre ma passa il turno, bene Nadal, donne sorpresa Osaka sulla Kerber

Us Open: esordio da brivido per Federer ok per Nadal e Pliskova, Osaka sorprende Kerber

Us Open: Roger Federer, autore di una prova con luci e ombre, sostanzialmente sulla falsariga di quelle offerte a Montreal, occorrerà allo svizzero migliorare non di poco il suo rendimento, ma intanto può gioire per una vittoria, la 79°a New York (raggiunge Agassi, solo Connors, con 98, ne ha vinte di più) sofferta ed emozionante.

Tiafoe esce invece dal campo solo rimandato: ha mostrato una esplosività e un carattere che, una volta limate, potranno solo farlo migliorare in classifica e nel rendimento. Esordio sul velluto agli US Open per i due n. 1 del mondo, ‘Rafa’ Nadal e Karolina Pliskova. Lo spagnolo ha patito solo un set prima di regolare (7-6, 6-2, 6-2) il serbo Dusan Lajovic, n. 85. Nadal ha avuto una partenza lenta (2-4 e poi 3-5). Ha lasciato arrivare Lajovic per ben 5 volte a due punti dal set ma ha chiuso con freddezza per 8-6 al tie-break al 2° set-point.

Il serbo si è sciolto e negli altri due parziali non ha opposto resistenza. La ceca, invece, ha lasciato appena tre giochi alla polacca Magda Linette, n. 72 del ranking Wta, liquidata con il punteggio di 6-2 6-1. Ma la notizia della seconda giornata, funestata dal maltempo (quasi tutti gli incontri sono stati rinviati a mercoledì per pioggia), è l’eliminazione della campionessa in carica, la tedesca Angelique Kerber, n. 6 del mondo, sorpresa in poco più di un’ora dalla 19enne giapponese Naomi Osaka, n. 45, che si è imposta per 6-3, 6-1. Non accadeva da 12 anni che la campionessa uscente fosse eliminata all’esordio: l’ultima era stata Svetlana Kuznetsova, trionfatrice nel 2004 a soli 19 anni ma eliminata al primo turno l’anno successivo.

Us Open: la pioggia rimanda tutto, Schiavone riparte da 6-0 2-4

Dopo l’eliminazione di Vinci e Giorgi, arriva il momento della Schiavone che viene stoppata dal maltempo, tutti i match del martedì degli azzurri rimandati. La 37enne milanese al 18° Us Open in carriera era al secondo set con l’estone Kanepi. la 37enne milanese era al secondo set, dopo aver dominato 6-0 il primo contro l’estone Kaia Kanepi (precedenti 4-3 e ranking (77 contro 418) a favore della Schiavone).

Francesca Schiavone

La Leonessa, alla 68ª partecipazione in un Major, la 18ª nella Grande Mela, era sotto 4-2 nel secondo set quando ha iniziato a piovere. La Schiavone è seconda, come partecipazione, solo alla coetanea americana Venus Williams, alla sua 19ª presenza a Flushing Meadows (il debutto esattamente 20 anni fa con la finale persa contro l’allora numero 1 del mondo Martina Hingis).

Bisognerà attendere per il derby Fognini-Travaglia, il primo dopo 23 anni. Rimandato anche il match di Seppi contro Bautista-Agut. Sei gli italiani in gara: sul campo 7 (terzo match a partire dalle ore 17) Andreas Seppi contro Roberto Bautista-Agut e a seguire Paolo Lorenzi contro Gilles Muller, sul campo 11 (secondo match) derby tra Fabio Fognini e Stefano Travaglia, sul campo 15 (primo match alle ore 17 italiane) la prosecuzione del match tra Francesca Schiavone e Kaia Kanepi (6-0 2-4 per la leonessa) e infine sul campo 16 (quarto match) Thomas Fabbiano contro Jordan Thompson.

Share This Post