Atp Gstaad: Fognini batte in rimonta Bautista Agut in finale lo aspetta Hanfman, Amburgo Mayer in finale

Atp Gstaad: Oggi Fognini sarà alla caccia del quinto titolo in carriera

Atp Gstaad: dopo nove mesi Fabio Fognini torna a giocare una finale del circuito maggiore. Il ligure si è infatti qualificato per l’ultimo atto del “J. Safra Sarasin – Swiss Open Gstaad“, torneo Atp 250 dotato di un montepremi di 482.060 euro in corso sui campi in terra rossa di Gstaad, in Svizzera. In semifinale il 30enne di Arma di Taggia, numero 31 Atp e quarta testa di serie, in gara con una wild card, ha battuto in rimonta per 5-7 6-2 6-3, dopo due ore e sei minuti di partita, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 18 Atp e secondo favorito del seeding. Per Fabio è stato il sesto successo in otto confronti con il 29enne di Castellon de la Plana.

Fabio fognini

Per Fognini quella di oggi sarà la 13esima finale in carriera (quattro i trofei già conquistati, l’ultimo ad Umago poco più di un anno fa), la prima in questa stagione. Il prossimo avversario dell’azzurro sarà il tedesco Yannick Hanfmann, numero 170 del ranking Atp e proveniente dalle qualificazioni, che ha sconfitto nell’altro match di giornata l’olandese Robin Haase, che ha sconfitto per 3-6, 7-6(6), 7-6(4), dopo quasi due ore e mezza di battaglia e ben 4 match-point annullati, l’olandese Robin Haase, numero 50 Atp e sesta testa di serie (protagonista dell’eliminazione del favorito numero uno David Goffin), finalista lo scorso anno e nel 2013.

Per il 25enne di Karlsruhe si tratta della prima finale in carriera nel circuito maggiore. Tra Fognini ed Hanfmann non ci sono precedenti.

ATP Amburgo: finale tra Mayer, Kohlschreiber si ritira

La prima semifinale disputatasi alle 12 ha visto la vittoria in due set di Leonardo Mayer in un derby tutto argentino con il compagno di Davis Federico Delbonis. Il successo di Mayer per 6-3, 7-5 ha sancito, il ritorno ai grandi palcoscenici del tennista di Corrientes, che non giocava una finale dal 2015, a Nizza, quando fu sconfitto da Thiem. L’altra semifinale tra Kohlschreiber e Florian Mayer ha visto la vittoria di quest’ultimo per ritiro dell’avversario in vantaggio di un set. Match ben giocato, comunque, dal tennista di Augusta che ha messo a nudo tutte le difficoltà del connazionale al servizio. Dopo un ultimo game di servizio un po’ tribolato Kohlschreiber chiude il primo parziale sul 6-4. Secondo set che, putroppo per Kohlschreiber, non bissa l’epilogo del primo. Dopo un rassicurante break di vantaggio (2-0), Kohlschreiber cala vistosamente nei colpi e il servizio perde di incisività. Florian Mayer, così, approfitta del ritiro dell’avversario sul 3-2 e raggiunge Leonardo in finale.

Share This Post