Wimbledon: Manita italiana alla prima giornata sull’ erba inglese

Wimbledon: Bolelli è il primo a qualificarsi al secondo turno, facile per Fognini, la Schiavone festeggia con l’abbraccio della Nannini, Giorgi in 3 set con la Cornet, Seppi passa in 4 set

Partono bene gli azzurri alla 131esima edizione di Wimbledon, dopo la classica apertura dei cancelli con il rituale serpentone di persone con compostezza in fila, si assiste ad un buon esordio di Simone Bolelli che sconfigge il veterano di Taipei Yen-Hsun Lu (n.75 del mondo) in quattro set 6-3, 1-6, 6-3, 6-4.

simone bolelli

Al secondo turno dovrà vedersela con il francese Jo-Wilfried Tsonga, n.10 del ranking, che ha liquidato in tre set 6-3, 6-2, 6-2 il britannico Cameron Norrie. Bene anche Andreas Seppi, che ha superato l’esame Gombos 6-2, 3-6, 6-2, 6-1, ora lo aspetta Kevin Anderson, che ha eliminato la testa di serie n.1 Verdasco. Qualificato al secondo turno anche Fabio Fognini, che si è sbarazzato in tre rapidi set del russo Tursunov. 6-1, 6-3, 6-3, il punteggio in favore del tennista ligure che ha avuto un piccolo passaggio a vuoto soltanto all’inizio del secondo set quando è andato sotto 1-3.

Bene nel femminile il 17° esordio a Wimbledon di Francesca Schiavone che, dopo aver superato per 6-1 6-1 la lussemburghese Mandy Minella, ha ricevuto ai bordi del campo l’abbraccio caloroso di Gianna Nannini. Match in discesa per l’azzurra, chiuso in 53′ dopo una pausa per pioggia che ha interrotto il match per una buona mezzora sul 4-1 del secondo set. Per la milanese è lo Slam n°67.

Al secondo turno la Schiavone è attesa dall’ucraina Elina Svitolina, che ha superato per 7-5, 7-6, l’australiana Ashleigh Barty chiudendo al sesto match point di un tie break vinto 10-8.Vittoria in rimonta per Camila Giorgi, che dopo aver perso il primo set 7-5 si è imposta con un doppio 6-4 contro Alize Cornet, raggiungendo Madison Keys. 7-6, 6-2.

Wimbledon: Eliminati Fabbiano, Cecchinato e la Vinci

Dopo aver superato le qualificazioni esce subito invece Thomas Fabbiano, alla prima partecipazione in assoluto in uno Slam: sorteggio poco fortunato per lui, eliminato da Sam Querrey con il punteggio di 7-6, 7-5, 6-2. Missione impossibile per Marco Cecchinato contro Kei Nisjhikori, testa di serie n.9, il giapponese ha chiuso senza faticare perdendo solo 4 games.

In campo femminile esce mestamente anche Roberta Vinci battuta in 2 set da Kristyna Pliskova 7-6, 6-2 lo score in favore della ceca che quest’anno aveva già battuto 2 volte la tarantina (a Dubai e a Biel). Roberta aveva iniziato alla grande, volando rapida sul 3-0 e arrivando al set point sul 5-4 30-40 sul servizio della ceca. Ma qui ha forzato un dritto e poi, pur arrivando al tie break, non ha più avuto chance per aggiudicarsi il set. Nel secondo il suo tennis è calato d’intensità e per la 34enne pugliese non c’è stato più niente da fare.

Share This Post