Atp Lione: la finale sarà Tomas Berdych-Wilfried Tsonga

ll padrone di casa Tsonga ha bisogno di tre set contro Basilashvili, il ceco Berdych abbatte Raonic in due tie break e vendica la sconfitta di Roma

Il torneo francese con un montepremi di 482.060 euro giunge al suo epilogo. A giocarsi la finale oggi pomeriggio in quel di Lione sarannno Jo-Wilfried Tsonga e Tomas Berdych. Entrambi arrivano alla finale con merito battendo rispettivamente Basilashvili e Raonic. I precedenti tra i due finalisti vedono il ceco in vantaggio per 8 a 4. Match tutto sommato in controllo per il francese Tsonga, che nel primo parziale non è supportato dal servizio, (7 palle break concesse), ma basta per chiudere il set.

wta lione tsonga

Nel secondo la reazione di Nikoloz c’è tutta, stavolta sfrutta le palle break che Tsonga gli offre, e lo portano a chiudere il set pareggiando la gara. Nel terzo set torna in cattedra il francese che concede davvero pochissimo all’avversario.

Un solo punto perso al servizio e 3 break chiudono il match senza discussioni per 6-2, 3-6, 6-1. L’altra semifinale Berdych-Raonic inizialmente si dimostra equilibrata, infatti il primo parziale si conclude al tie-break, nonostante Raonic non conceda alcuna palla break e ne abbia tre a disposizione per rompere l’equilibrio.

Il canadese non sfrutta le occasioni e viene beffato da Tomas nel gioco decisivo. Nel secondo set si mettono meglio le cose per il numero uno del seeding che ottiene il break al terzo gioco grazie ad un paio di risposte impattate benissimo. Poi si inceppa qualcosa nel sesto gioco e Berdych recupera il break. I due giungono così ad un altro tie-break. Qui parte forte Berdych che si porta 4-0, non può nulla Raonic che perde il gioco decisivo per 7 punti a 2 terminando il match 7-6(5) 7-6(2).

Roland Garros: saranno nove gli azzurri al via

Nove italiani, 5 nel maschile e 4 nel femminile, al via nel tabellone principale del Roland Garros, secondo Slam stagionale che scatta domenica 28 sulla terra rossa di Parigi. Il numero uno azzurro Fabio Fognini, numero 29 Atp e 28esima testa di serie, comincia la sua decima avventura parigina affrontando lo statunitense Frances Tiafoe, numero 66 del ranking mondiale, Paolo Lorenzi, attualmente numero 34 Atp, che nelle sei precedenti apparizioni parigine non è mai riuscito a superare il match d’esordio, debutterà contro il lituano Ricardas Berankis, al momento numero 243 Atp,

Fabio fognini

Andreas Seppi, attualmente numero 83 del ranking mondiale, che in undici partecipazioni allo Slam francese vanta come miglior risultato il quarto turno (ottavi) nel 2012. Si sono guadagnati un posto nel main draw passando dalle qualificazioni anche Simone Bolelli e Stefano Napolitano, ma si dovrà attendere la conclusione delle ‘quali’ appunto e il successivo inserimento in tabellone dei ‘promossi’ per conoscere i nomi dei loro avversari.

In campo femminile sorteggio di fuoco per Francesca Schiavone, numero 76 Wta, che troverà dall’altra parte della rete la campionessa in carica, la spagnola Garbine Muguruza, numero 5 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding. Roberta Vinci dovrà invece vedersela con la portoricana Monica Puig, numero 41 del ranking mondiale, oro olimpico ai Giochi di Rio 2016.

Per Camila Giorgi, numero 99 Wta, mai oltre il secondo turno nello Slam francese, esordio contro una giocatrice di casa, Ocean Dodin, numero 57 del ranking mondiale, in grande progresso negli ultimi mesi: tra le due non ci sono precedenti. Infine Sara Errani, numero 91 Wta, finalista nel 2012, semifinalista nel 2013 e nei quarti nel 2014 e 2015, che quest’anno è dovuta partire dalle qualificazioni (7 i game concessi dalla romagnola in tre incontri), dovrà attendere proprio la conclusione del turno decisivo del tabellone cadetto e del successivo sorteggio per conoscere il nome dell’avversaria contro la quale esordirà nel main draw.

Share This Post