Internazionali di Roma, Fognini show: batte Murray e vola agli ottavi

Impresa storica del tennista ligure Fabio Fognini: è diventato il sesto italiano a battere un numero uno del mondo.

Il capolavoro di Fabio Fognini, 6-2, 6-4 al numero 1 al mondo Andy Murray. Il ligure gioca la partita perfetta o quasi e domina il numero uno del mondo, nonché vincitore uscente del torneo. Incontro praticamente senza storia sin dalle prime battute: lo scozzese è apparso falloso ed abbastanza imballato dal punto di vista della condizione fisica. fognini

Tutto il contrario di Fognini, apparso tonico e concentrato, il ligure ne approfitta subito regalando colpi spettacolo al pubblico sugli sfalti. Per il “Fogna“ che tiene alta la bandiera Azzurra nel torneo di Roma, ha scritto sulla telecamera a fine gara “Ciao Nina… manca poco poco…” dedicando un pensiero alla moglie Flavia Pennetta che a breve lo rendera’ papa’.

Agli ottavi, Fognini affrontera’ il vincente del match tra il serbo Troicki e il tedesco Zverev.

IL PUNTO SULLA GIORNATA MASCHILE

Il primo ad essersi distinto è stato l’uruguaiano Pablo Cuevas, semifinalista in quel di Madrid, che ha confermato una buona padronanza della superficie, sconfiggendo 6-4, 7-6 il francese Adrian Mannarino in meno di due ore, mentre ha sofferto decisamente di più il giovane tedesco Alexander Zverev, prima di aver ragione 6-4, 4-6, 6-4 del sudafricano Kevin Anderson, conquistando il break decisivo nel quinto game del terzo set.

Ha rischiato qualcosa anche il belga David Goffin, altro specialista della terra rossa, che è riuscito ad avere la meglio sullo spagnolo Fernando Verdasco per 3-6, 6-3, 6-2, rimontando dopo una prima frazione sottotono. Molto simile anche il match di David Ferrer, che dopo aver perso 4-6 il parziale d’apertura si è imposto 6-3, 6-1 nei successivi, eliminando il connazionale Feliciano Lopez, mentre è stato più equilibrato il confronto tra John Isner e Florian Mayer, vinto per 7-6, 7-6 dallo statunitense.

Nel pomeriggio è arrivato il ritiro dell’australiano Nick Kyrgios, fermato da un problema all’anca, con lo spagnolo Roberto Bautista  Agut che ne ha approfittato, superando 6-4, 6-2 l’ucraino Alexandr Dolgopolov. Novak Djokovic (n.2) batte Aljaz  Bedene per 7-6, 6-2.

Esordio positivo per il quattro volte campione di Roma: il serbo concede davvero le briciole nel secondo set ad Aljaz Bedene, comunque bravo a costringerlo al tie break nel primo set. Nel secondo però c’è stato poco da fare: Djokovic ha iniziato con un break volando subito sul 2-0, nel quinto game ha ottenuto un altro game con la quarta palla break concessa dal suo avversario e ovviamente quel gioco, lunghissimo – ma nel quale Bedene non ha mai visto la possibilità di 2-3, se non sul 40-30 – ha alla fine deciso il matchper 7-6, 6-2.

Wta Roma: Roberta Vinci fuori. Maria Sharapova si ritira

Continua a regalare delusioni alla spedizione azzurra l’edizione 2017 degli Internazionali d’Italia. Roberta Vinci, saluta il Foro Italico con una netta sconfitta, 6-2 6-1, contro la russa Ekaterina Marakova in un’ora e 19 minuti. La giocatrice italiana non è mai stata in partita, apparsa tesa e nervosa, sentendo evidentemente la pressione di giocare davanti al pubblico di casa.

Per la Sharapova il primo set si è deciso con un break, raggiunto in apertura dalla croata Mirjana Lucic Baroni, conservato con intelligenza fino alla conclusione. Nella seconda partita, il confronto si è fatto molto più combattuto.

La Sharapova ha aumentato l’intensità del proprio gioco. Al quarto game è riuscita a prendersi il primo break della partita, grazie al quale ha potuto vincere il parziale. Nel set decisivo, la tennista russa è partita di gran carriera, conquistando un break a zero nel game di apertura. Ma poi è accaduto qualcosa d’inaspettato.

Nel mentre si apprestava a servire sul 40 pari, ha accusato un problema al fianco, tale da costringerla a qualche minuto di stop. Una volta tornata in campo si è mostrata claudicante. Alla fine, nonostante abbia provato a continuare, si è vista costretta al ritiro.

Share This Post