Internazionali Roma: Seppi eliminato, spiccano le vittorie Del Potro-Goffin

Internazionali Roma: Italiani tutti a casa

E’ stata la giornata essenzialmente degli italiani con 5 rappresentanti in tabellone… finiti tutti tristemente a casa. Seppi, Napolitano, Mager e Chiesa per gli uomini, Sara Errani per le donne. L’Italia delle wild-card – discusse, conquistate, trovate, meritate, eccetera eccetera – non riesce però a sfruttare gli inviti degli organizzatori del torneo.

Andreas Seppi si è arreso a Nicolas Almagro dopo un buon primo set e tante chance sprecate, gettando al vento in particolare il tie-break del primo dove era avanti 5 punti a 2 e confermando il disastroso momento di forma attuale. Seppi purtroppo soccombe contro lo spagnolo Almagro per 2 a 0 (7-6, 6-3). E’ andata piuttosto male anche a Stefano Napolitano, contro il più quotato Troicki.

Nel primo set, il tennista di Biella si è comportato molto bene, giocando agli stessi livelli del serbo e cedendo solo al tie-break, peraltro dopo aver mancato due set point sulla situazione di 6-5 in suo favore.

Nel secondo parziale, invece, l’ex Top 15 non ha incontrato particolari resistenze opposte da parte del giovane italiano, che ha lasciato andare via il set abbastanza rapidamente 62 ed ha permesso al suo avversario di chiudere in scioltezza .

Meglio i giovani, specie Gianluca Mager, con lo spezino che ha portato via un set a un terraiolo come Bedene ma si è arreso ai crampi dovuti allo stress più che alla fatica (come poi dichiarato). Dagli altri campi nessuna grande notizia di rilievo. Nonostante qualche fatica hanno vinto i due grandi favoriti di giornata. Berdych su Misha Zverev per 7-6, 6-4 così come Goffin su Bellucci per 6-7,. 6-3, 6-4.

Internazionali Wta Roma: Sharapova avanti facilmente, Venus Williams al tie-break

MARIA SHARAPOVA

In crescendo l’esordio di Maria Sharapova nel torneo romano. La giocatrice russa, molto fallosa in avvio, ha faticato a trovare ritmo soprattutto al servizio, non riuscendo a staccarsi di dosso la statunitense Christina McHale, sempre battuta nei quattro precedenti.

Sceso sul 3-4 in suo soccorso dalla tribuna il coach Groenevelt, Maria ha iniziato a martellare l’avversaria con maggiore profondità, riuscendo a chiudere i conti sul 6-4.

Un trend continuato anche nel secondo set, quando la tennista siberiana – aiutata pure da una McHale in calo – ha definitivamente inserito le marce alte per raggiungere (6-4, 6-2) il secondo turno.

Un discorso analogo a quello che si può fare per Sara Errani, apparsa del tutto svuotata e senza più quel fuoco dentro che 3-4 anni fa l’aveva portata nel gotha del tennis femminile. L’azzurra si è arresa alla francese Cornet per 6-3, 6-4 e l’umore in conferenza stampa era molto simile a quello degli azzurri eliminati (nero).

Si registrano le vittorie della Statunitense numero 12 Wta Venus Williams che supera con non poche difficoltà la Kazaka numero 47 Wta Yaroslava Shvedova per 6-4,6-7(4) e la Russa Anastasia Pavlyuchenkova testa di serie del torneo numero 12 che ha battuto in tre set l’Australiana Stosur 6-4,6-7(5),6-1.

Share This Post