Finale di Rabat: Schiavone lotta, ma il titolo è di Pavlyuchenkova.

La leonessa Milanese Francesca Schiavone si arrende in finale

Francesca SchiavoneFrancesca Schiavone lotta fino alla fine, ma questa volta deve rinunciare al titolo. Dopo Bogotà, non le riesce la doppietta a Rabat: in finale perde contro Anastasia Pavlyuchenkova con un doppio 7-5, nonostante il buon gioco espresso e la grande combattività.

Con una vistosa fasciatura lombare applicata sopra la maglia del completino, Francesca Schiavone affronta la finale con il giusto piglio e si porta subito in vantaggio di un break sul 2-1. L’andamento del match fa ben sperare, ma pian piano l’avversaria prende fiducia, comincia a far spostare la Leonessa milanese e soprattutto tira forte.

Nell’ottavo game arriva quindi il controbreak e le due viaggiano alla pari fino al 12° game, quando Francesca serve per restare nel match, ma la russa le strappa battuta e parziale: 7-5. Nel secondo set Sul 5-5, ancora una volta Francesca spreca l’opportunità di strappare il servizio all’avversaria e di nuovo, come nel set precedente, quando sul 6-5 per la russa va a servire per restare nel match, concede il break decisivo.

Chiusura sul match point nel peggiore dei modi: con un doppio fallo. Match comunque bello e divertente con un po’ di precisione in più il titolo dopo quello di Bogotà era alla portata dell’azzurra.

Milic Raonic in finale al torneo ATP di Istanbul.

ATP Istanbul: Il Montenegrino vince la semifinale contro Schwartzman con il punteggio, 6-1 7-6(7), match a differenza del risultato finale, in bilico fino alla fine. Schwartzman, sotto 6-1 4-0, ha avuto la forza di rimontare fino al 4-4, poi però ha pagato lo sforzo con un pessimo turno di servizio che ha mandato Cilic alla rimonta.

Al tie-break Schwartzman è riuscito a portarsi sul 6-4, ad un punto e ad un set dalla seconda finale consecutiva a Istnabul, ma si è inceppato sul più bello,

Cilic spazientito inizia a tirare 3/4 bordate vincenti per prendersi il punto,qualificandosi così per la sesta finale in carriera sulla terra battuta, la prima nel 2017.

 

Share This Post