Fognini supera Chardy in rimonta e si regala gli ottavi a Miami

Fognini perde il primo set contro Chardy poi rimonta e conquista il diritto a disputare gli ottavi contro l’americano Donald Young.

FogniniFabio Fognini continua ad essere l’unico superstite della truppa italiana al Miami Open (montepremi quasi 7 milioni di dollari) dopo il successo in rimonta contro il francese Jeremy Chardy, un ostacolo più duro del previsto. Il tennista ligure è partito davvero male, concedendo il break al terzo gioco del primo set e perdendo malamente il primo parziale per 6-3. Si sa che Fognini sa tirare fuori il meglio di sé solo quando deve rimontare da situazioni complicate cosi comincia a macinare gioco ottenendo i due break nei successivi set che gli hanno consentito di vincere con un doppio 6-4.

Al turno successivo dovrà vedersela contro il temibile americano Donald Young che ha sconfitto l’altro francese, Benoit Paire, con il punteggio di 7-6 6-4. Negli altri match in programma, bella sfida tra Nishikori e Verdasco che ha visto trionfare il nipponico con il punteggio di 7-6 6-7 6-1. Adesso il tennista asiatico sarà atteso dalla sfida contro l’argenino Delbonis che ha battuto nettamente il tedesco Lennard-Struff con il punteggio di 7-6 6-1. Accede agli ottavi anche Nicolas Mahut che ha avuto la meglio su Pella per 6-4 6-2.

Il francese troverà agli ottavi l’ostacolo quasi proibitivo rappresentato da Rafa Nadal, che ha battuto in rimonta il tedesco Kohlschreiber dopo aver perso malamente il primo parziale per 6-0. Il maiorchino, dopo l’avvio da incubo, è stato bravo a non disunirsi vincendo gli altri due parziali con il punteggio di 6-2 6-3. Esce di scena Milos Raonic che non è sceso in campo per un guaio al bicipite femorale che lo tormenta da tempo e lasciando via libera alla qualificazione di Donaldson. Avanza anche l’americano Sock che ha sconfitto Vesely per 6-3 7-6.

Share This Post