E’ giunta l’ora di Casper Ruud, il campione predestinato venuto da Oslo

Casper Ruud è l’astro nascente del tennis mondiale, ecco un profilo del diciottenne norvegese.

Casper Ruud, il giovane tennista norvegese è certamente l’uomo-copertina della settimana dopo l’exploit nel torneo di Rio de Janeiro che lo ha condotto fino alla semifinale (poi persa contro Carreno Busta). Figlio d’arte, Casper Ruud sta attraversando un momento d’oro non solo dal punto di vista fisico ma anche mentale. Già a settembre aveva avuto modo di mettersi in evidenza, vincendo contro tutti i pronostici il Challenger di Siviglia. Un alloro che lo ha proiettato verso il tennis che conta, tra le grandi promesse del tennis mondiale.

Alto 1 metro ed 82 centimetri, Ruud è nato a Oslo, Dotato di un diritto preciso e potente, il tennista norvegese si è dimostrato in grado di trovare accelerazioni davvero notevoli e buoni angoli. Efficace anche il servizio che gli consente di aprirgli il campo per poi chiudere agevolmente il punto. Gli addetti ai lavori hanno già previsto per lui un futuro tra i top 100 già entro fine stagione, ma il suo reale obiettivo rimane quelli di diventare uno dei tennisti più forti in assoluto nei prossimi cinque anni.

A 17 anni e 2 mesi ha vinto il suo primo torneo futures a Pataguera, in Spagna e successivamente si è imposto in un torneo Challenger, partendo dalle qualificazioni, superando in finale il giapponese Daniel per 6-3, 6-4, punteggio abbastanza netto per un giocatore al debutto in un torneo di questo calibro. In un’intervista ha rivelato di essere già molto popolare nel suo paese, come se già fosse un campione affermato: ‘Nel mio paese sono davvero contenti di avere un ragazzo che si sta già imponendo ad alti livelli’.

Share This Post