Novak Djokovic: ‘Senza tennis ho imparato a non dare nulla per scontato’

Il serbo Djokovic pronto a giocare dopo il lunghissimo stop post Wimbledon: ‘E’ cambiato il mio approccio’

E’ un Novak Djokovic diverso, quello che si appresta a tornare ad Abu Dhabi, Nole a più di 6 mesi dallo stop di Wimbledon, pare ritorni a calcare i campi da tennis, anche se si tratta solo di un torneo di esibizione. Novak Djokovic ha rilasciato un’intervista per il sito web Sport360, dove inevitabilmente si è parlato del dolore al gomito, che lo ha costretto a saltare l’ultima parte di stagione.

Djokovic

 

Debutterà il prossimo venerdì nel Mubadala World  Championship contro il vincente della sfida tra il giovane russo Andrey Rublev e lo spagnolo Pablo Carreno Busta. ‘Non ho mai avuto infortuni gravi da costringermi a stare per così tanto tempo lontano dai campi, adesso è cambiato molto del mio approccio al tennis. Non ho avuto scelta dovevo fermarmi e saltare un torneo del Grande Slam, non riuscivo nemmeno ad alzare il braccio senza sentire dolore. La prima volta che ho messo piede in campo, mi sono trovato meglio di quanto pensassi. Colpivo bene la palla, anche se i problemi maggiori, riguardavano gli spostamenti’.

Il numero 12 del mondo è sicuramente uno dei grandi favoriti per la vittoria del vicino Mubadala World Tennis Championship, che inizierà il prossimo 28 Dicembre, che dopo il brutto infortunio l’ex numero uno del mondo si è rifugiato con la sua famiglia, trascorrendo con loro tantissimo tempo: ‘Stare insieme a mia moglie e a mio figlio Stefan mi ha aiutato emotivamente in questi mesi. Inoltre ho dedicato il tempo ad altre cose, come la mia fondazione ed alle interviste che ho concesso’. Infine Novak conclude dicendo: ‘La stagione è molto lunga e tutti i giocatori hanno alti e bassi, è impossibile giocare un’intera stagione ad un livello eccellente senza perdere mai sarebbe impossibile’.

Share This Post