Us Open: Clamoroso Murray si ritira per problemi all’anca, lasciando via libera a Nadal-Federer

Us Open: Il numero 2 ha forzato il rientro, ma è fermato dall’anca dolorante: “mi fa troppo male per giocare per vincere”, niente corsa a 3 per la vetta della classifica mondiale

US Open: Andy Murray ha annunciato il ritiro dal quarto e ultimo Slam della stagione, ci ha provato, ha fatto di tutto per esserci. Il sorteggio era stato anche favorevole mettendolo lontano a Rafa Nadal e Roger Federer. Ma alla fine si è arreso. Gli US Open perdono prima di cominciare uno dei protagonisti. Andy Murray, numero 2 del mondo, ha infatti annunciato che darà forfait per il problema all’anca che l’aveva costretto allo stop da Wimbledon e che gli è costato lo scettro mondiale a favore di Nadal.

Andy Murray

Dopo l’allenamento mattutino col suo coach Ivan Lendl l’annuncio: “Mi fa ancora troppo male per permettermi di vincere il torneo, che è quello che sono venuto qui a fare. Ho fatto di tutto, ho visitato diversi specialisti e ho lavorato per arrivare in condizione a questo appuntamento. Negli ultimi giorni gli allenamenti andavano meglio ed ero fiducioso. Col ritiro di Murray si allunga l’elenco dei grandi assenti a Flushing Meadows: è il quinto fra i Top 10 a salutare la compagnia prima del via.

Arriva dopo i ritiri di Wawrinka, Djokovic, Nishikori e Raonic. Gli Us Open, che iniziano lunedì prossimo sono il quarto e ultimo Slam della stagione e quest’anno sono decisivi per l’assegnazione del n.1 di entrambi i ranking mondiali, maschile e femminile. In quello maschile a giocarsi il trono sono in due, ovvero l’attuale Number One Rafa Nadal, che a distanza di oltre 9 anni dalla sua prima volta ha riconquistato lo scettro lunedì scorso, e Roger Federer, che però soffre di qualche acciacco alla schiena, ha il destino nelle sue mani, nel senso che vincendo il suo terzo Slam della stagione sarebbe sicuro di diventare, a 36 anni e due mesi, il più anziano n.1 della storia, riprendendosi il primato che ha abbandonato nel 2012 dopo 302 settimane complessive passate in vetta al mondo.

Atp Winston-Salem: titolo a Roberto Bautista Agut

Lo spagnolo Roberto Bautista Agut si aggiudica il torneo di Winston-Salem, Atp 250 che si disputa in North Carolina, in preparazione agli US Open di New York, battendo in finale Damir Dzumhur, per 6-4, 6-4.

bautista agut

Troppo più solido Bautista per un novizio come Dzumhur, alla prima finale in carriera nel circuito maggiore, nonostante il bosniaco abbia lottato in entrambi i parziali, recuperando un break di svantaggio sia nel primo che nel secondo set.

Per il tennista spagnolo si tratta del secondo titolo stagionale, il secondo dopo quello indiano di Chennai, a gennaio, quando superò in finale il russo Daniil Medvedev, il settimo complessivo.

Share This Post