Us Open, impresa di Lorenzi, ko Fognini: Giannessi fuori con onore

Splendida prova di Paolo Lorenzi contro Simon, Fognini paga la stanchezza contro Ferrer, per Giannessi un ko con onore.

Paolo Lorenzi ha vinto la maratona tennistica contro il francese Gilles Simon, aggiudicandosi al quinto set il match contro il francese e qualificandosi al terzo turno. Una partita interminabile di quasi 5 ore che ha visto trionfare l’azzurro con il punteggio di 3-6 6-2 6-2 6-7 7-6. Dopo avere perso malamente il primo set, Paolo Lorenzi ha ripreso in mano la partita ritrovando la misura dei colpi e rendendosi meno falloso.

paolo lorenziConquista i due set successivi senza eccessivi patemi ma nel quarto set, dopo essersi portato sul 4-2 e 40-0 ha un momento di blackout che consente a Simon di risalire la china fino a portare il tennista azzurro al tie break poi vinto dal francese nettamente per 7-1. Simon ha in mano l’inerzia del match, ma ancora una volta Paolo Lorenzi tira fuori l’orgoglio e arriva a servire per il match sul 5-4 ma ancora una volta si disunisce al momento di sferrare il colpo del ko e il quinto set finisce al tie break. Ma questa volta il tennista senese riesce a rimettersi in piedi disputando un tie break da favola e chiudendo il match per 7-3.

Fatale per Fabio Fognini il match contro lo spagnolo David Ferrer, che si è imposto per 6-0, 4-6, 5-7, 6-1, 6-4. Per il tennista ligure è stata determinante la stanchezza dopo la maratona contro Gabashvili di due giorni prima. Fognini parte malissimo e regala a zero il primo set, ma ritrova gioco ed energie nei due set successivi che si aggiudica portandosi sul 2-1. Ma negli ultimi due set è lo spagnolo che approfitta del calo vistoso dell’azzurro per imporsi nettamente e accedere al terzo turno.

Giannessi impegna Wawrinka ma si arrende in tre set

Esce di scena anche Alessandro Giannessi al quale va riconosciuto l’onore delle armi per la tenacia e la sfrontatezza con la quale ha affrontato Stan Wawrinka. Lo svizzero si è imposto per 6-1, 7-6, 7-5. L’azzurro parte malissimo e soccombe sotto i colpi del campione elvetico, ma nel secondo set tira fuori l’orgoglio costringendo Wawrinka al tie break e arrivando a servire per il set sul 6-3. Ma l’avversario si ricorda di essere un campione di razza e gioca da par suo i punti decisivi, ristabilendo le distanze e aggiudicadosi i due set conclusivi. Oggi tocca a Roberta Vinci che sfiderà la Witthoeft.

Share This Post