Montecarlo: fuori a sorpresa Andy Murray e Wawrinka, avanzano Nadal e Djokovic

Gli ottavi di Montecarlo sono fatali a Andy Murray e Stan Wawrinka che si sono dovuti inchinare allo spagnolo Ramos Vinolas e a Cuevas.

Andy MurrayA Montecarlo è il giorno della caduta di Andy Murray e Stan Wawrinka, due specialisti che sono stati costretti ad uscire già di scena, battuti rispettivamente da Ramos Vinolas e Pablo Cuevas. A sconfiggere Murray è stata la classe del tennista iberico che si è imposto in tre set per 2-6 6-2 7-5 in oltre due ore e mezza di gioco, ufficializzando la crisi dello scozzese che sembra avere perso lo smalto dei giorni migliori che lo hanno portato ad essere il numero uno del tennis mondiale.

Nel 2017, l’unico acuto di Murray risale al torneo di Doha, quando perse la finale contro Novak Djokovic, mentre a Dubai fu bravo ad aggiudicarsi il titolo sconfiggendo Verdasco in finale. Nei tornei che contano, Andy Murray è stato sempre eliminato precocemente. Agli Australian Open il suo giustiziere fu Zverev agli ottavi, mentre toccò Pospisil a farlo fuori agli Indian Wells. Un calo di concentrazione ma anche fisico che potrebbe costargli il primo posto nel ranking, anche se il Djokovic di questi tempi appare ben poca cosa rispetto a quello ammirato in passato.

Eliminato anche Stan Wawrinka dallo specialista della terra rossa, Pablo Cuevas. L’uruguaiano si è imposto nettamente col punteggio di 6-4 6-4 in poco più di un’ora di gioco. Non delude Rafael Nadal che non fatica per nulla a schiantare con un doppio 6-1 il giovane tedesco Alex Zverev, mettendo in mostra una condizione di forma davvero invidiabile. Fatica ma poi passa il turno anche Novak Djokovic che ha la meglio sullo spagnolo Carreno Busta per 6-2 4-6 6-4. Adesso lo attende il belga David Goffin, avversario davvero ostico che rappresenterà un test attendibile per verificare le reali condizioni di Nole. A Montecarlo, passa il turno anche per Marin Cilic (6-2 7-6) che elimina il ceco Berdych, riscattando le delusioni delle ultime prestazioni a Indian Wells e Miami dove era sempre uscito al primo turno.

Share This Post