Atp Montecarlo: subito fuori Fognini e Seppi, oggi in campo Paolo Lorenzi

Il torneo Atp Montecarlo regala subito amarezze al tennis italiano dopo le esclusioni al primo turno di Andreas Seppi e Fabio Fognini.

Il torneo Atp Montecarlo, non poteva iniziare nel peggiore dei modi per il tennis italiano che perde già al primo turno due alfieri. Subito eliminati Andreas Seppi e Fabio Fognini, che hanno dovuto piegarsi rispettivamente nei confronti di Alexander Zverev e Pablo Carreno Busta nel primo Master 1000 della stagione sulla terra battuta.

seppiTroppo arrendevole il tennista altoatesino che è stato letteralmente asfaltato dal tedesco (numero 20 del mondo) con il punteggio eloquente di 6-1 6-2 in un match monocorde, senza storia dove Zverev ha comandato il punto dal primo all’ultimo gioco senza mai concedere tregua al nostro rappresentante. Solo all’inizio del secondo set, Andreas Seppi, è riuscito a dare qualche ‘segno di vita’, sprecando quattro palle break per rientrare in partita, poi è crollato senza appello. Il computo totale dei vincenti vede il tedesco avanti nettamente per 23 a 8, un dato che la dice lunga sul divario tra i due giocatori.

Fogini cede al terzo contro Carreno Busta

Anche Fabio Fognini, numero 29 del mondo, deve dire subito addio al torneo Atp Montecarlo. Condizionato anche da uno stato di forma non brillantissimo, il tennista ligure si è piegato di fronte allo spagnolo Carreno Busta, cedendo con il punteggio di 7-6 (0) 6-7 (4) 6-3 in due ore e 23’. Un avversario che Fognini teme particolarmente per non avere mai battuto (5-0 per il tennista iberico il computo degli scontri diretti). Pur avendo il pubblico dalla sua parte, il tennista di Taggia non è riuscito ad esprimersi ai livelli di Miami dove ha raggiunto le semifinali appena due settimane fa, sprecando malamente una chance per il break nel terzo gioco.

Una sfida nella quale il servizio non è stato un fattore, tenendo conto che Fognini ha concesso ben 16 palle break all’avversario mentre 10 sono quelle totali concesse dallo spagnolo. Il nostro rappresentante si è fatto applaudire per alcuni lampi di classe, ma nei momenti topici del match non è riuscito a piazzare la zampata decisiva, abbandonando anticipatamente il torneo tra tanti rimpianti. Troppi errori gratuiti e la solita pigrizia nelle fasi calde del match, lo hanno estromesso da uno dei tornei più prestigiosi del circuito sulla terra rossa.
Nelle altre sfide, avanzano Tomas Berdych, Albert Ramos-Vinolas, Pablo Cuevas e Kyle Edmund, mentre oggi scenderà in campo Paolo Lorenzi contro Granollers.

Share This Post