Qualificazioni Us Open: vanno avanti Giustino e Fabbiano

Solo due italiani su 5 hanno superato il primo turno di qualificazione agli Us Open che partiranno a settembre, oggi tocca a Napolitano e Giannessi.

Il torneo di qualificazione agli Us Open non è partito nel migliore dei modi per i colori azzurri. Solo due italiani su 5 hanno superato il primo turno mentre altri tre hanno dovuto arrendersi ai rispettivi avversari.

Thomas Fabbiano ha superato nel derby italiano l’altro tennista azzurro Andrea Arnaboldi con il punteggio di 1-6, 6-1, 6-4 rispettando il pronostico della vigilia. Fabbiano è il numero 112 del ranking Atp e nonostante il maggior tasso tecnico ha sofferto e perso malamente il primo set per poi rifarsi negli altri due.

Adesso dovrà affrontare il belga Yannick Reuter, n° 242 del ranking, un avversario tosto ma ampiamente alla portata di Fabbiano. Il secondo italiano a qualificarsi al turno successivo delle qualificazioni agli Us Open è Lorenzo Giustino che ha avuto la meglio sull’argentino Renzo Olivo, attualmente numero 110 del mondo. Una vera impresa per il tennista napoletano che ha vinto il primo set dopo un agguerrito tie break terminato sul 9-7, per poi vincere il secondo e decisivo set per 6-3. Adesso Giustino dovrà affrontare il cinese Wu, che occupa la 178.ma posizione nel ranking Atp.

Si è chiusa la prima giornata del torneo di qualificazione agli US Open, ove solo due su cinque italiani hanno passato il turno. Il caso ha voluto
Nulla da fare per gli altri due italiani, Luca Vanni e Federico Gaio, mentre oggi sarà la volta di Stefano Napolitano e Alessandro Giannessi che scenderanno in campo rispettivamente contro Kravtchuk e Ramanathan, due avversari comunque alla portata dei nostri tennisti.

Eliminato Paolo Lorenzi a Winston Salem

Non giungono buone notizie per il tennis italiano dal torneo di Winston Salem. Lorenzi è stato sconfitto in tre set da Bjorn Fratangelo, il giovane tennista americano che si è imposto in tre set per 4-6, 6-2, 6-3. In precedenza è stato eliminato anche Andreas Seppi.

Share This Post