A Miami sorride Johanna Konta che supera in finale la Wozniacki

Strepitoso successo per Johanna Konta, la 25enne inglese che si impone in due set sulla danese Wozniacki, conquistando il terzo titolo in carriera.

Il successo di Johanna Konta a Key Biscayne è il segno tangibile dei progressi esponenziali della giocatrice britannica che sta mettendo in mostra un tennis pulito ed efficace, in grado di mettere in difficoltà anche le top players della Wta. La giocatrice 25enne sta dando grande prova di maturità e di tenuta mentale e in questi ultimi anni ha smussato alcuni vizi e difetti che in passato le hanno impedito di esprimere appieno il proprio potenziale.

Nata a Sidney ma di passaporto inglese, Johanna Konta ha vinto il suo primo Masters 1000 sconfiggendo Carolina Wozniacki nella finalissima col punteggio di 6-4 6-3 in un’ora e 36 minuti. Per lei si tratta del terzo titolo in carriera dopo aver trionfato a Stanford nel 2016 e nella sua Sidney a gennaio di quest’anno. Un torneo giocato davvero a ritmi elevatissimi e che si è concluso nel migliore dei modi sui campi di cemento di Crandon Park. La Konta si aggiudica un montepremi da favola alla sua seconda partecipazione a Miami. Per la Wozniacki, invece, si tratta dell’ennesima delusione in una finale che conta dopo aver già steccato le finali di Doha e di Dubai. La tennista danese ha vinto 25 titoli in carriera, l’ultimo dei quali risale allo scorso settembre a Tokyo.

Adesso i riflettori di Key Biscayne sono puntati tutti sulla finale più attesa tra Roger Federer e Rafa Nadal che prenderà il via alle 19,30 italiane. Il match da sogno che attendevano gli appassionati che hanno gremito i campi di Crandon Park in questi giorni e che si prospetta più equilibrato che mai. I bookmakers danno una leggera preferenza al tennista elvetico quotato 1,75, mentre un successo del maiorchino è quotato a 2,10.

Share This Post