Wta Miami Open: ‘Sloane Stephens batte la ostapenko e si aggiudica la finale’

Wta Miami Open: ‘Stephens si laurea reginetta in patria, battendo la Ostapenko 7-6(5) 6-1’

Si conclude il Wta Miami Open, il ricco torneo statunitense dotato di un montepremi di 8.648.508 dollari in corso sui campi in cemento del Tennis Center di Crandon Park, in Florida. Sloane Stephens batte Jelena Ostapenko con il punteggio di 7-6(5), 6-1 in poco più di un’ora e 31 minuti di gioco aggiudicandosi  il Wta di Miami 2018.

È il primo titolo stagionale della statunitense, che torna ad alzare un trofeo (il sesto in carriera) dopo il successo agli US Open 2017. Da lunedì sarà la nuova numero 9 del mondo. Nel bene e nel male l’aggressività di Ostapenko determina l’andamento del match sin dall’inizio.

Dopo quattro break su altrettanti game disputati, la lettone è la prima a riuscire a tenere il servizio salendo 3-2, risultato di una alternanza di vincenti condita da tanti errori. La Stephens comunque si difende bene, prende il ritmo e ribalta la situazione, conquistando il gioco che vale il 4-3 in suo favore, nel tripudio del  pubblico americano.

Il set sembra volgere dalla parte della statunitense, che grazie ad un altro break serve sopra 5-4, ma il braccio comincia a tremare regalando il break alla Ostapenko. Stessa situazione pochi minuti dopo, quando il doppio fallo della Stephens porta il set al tie-break, dove la giovane lettone, non inquadra più il campo, aiutando l’avversaria ad aggiudicarsi il primo parziale con il punteggio di 7-6(5).

Il secondo set si apre con due break in apertura, poi arriva il clamoroso crollo della numero 5 del mondo, che commette una serie di errori a ripetizione, sino ad alzare bandiera bianca chiudendo per 6-1. Troppa la discontinuità della lettone, una giocatrice in grado di imporre il proprio gioco contro chiunque, ma apparsa ancora poco matura (classe ’97) per gestire gli appuntamenti importanti come una finale.

Share This Post