Fed Cup, Italia vola ai playoff: ‘Doppietta Errani Chiesa e Spagna liquidata’

Fed Cup, Successi play off per Sara Errani e Deborah Chiesa che battono Carla Suarez Navarro e Lara Arruabarrena

Fed Cup, la giovane Italia in gonnella lancia un segnale importante, le azzurre capitanate da Tathiana Garbin hanno sconfitto per 3-1 la Spagna nella sfida di Fed Cup valida per il primo turno del World Group II 2018, sulla terra rossa indoor del PalaTricalle di Chieti, guadagnando così l’accesso ai playoff del 21-22 aprile.

Dopo il pareggio della giornata di apertura, nel primo singolare una grintosa Sara Errani numero 142 Wta ha portato le azzurre in vantaggio, battendo per 6-3, 3-6, 6-3, in due ore e 18 minuti, Carla Suarez Navarro, numero 29 del ranking mondiale, nella sfida tra le due numero uno dei rispettivi team. Le azzurre in vantaggio per 2 a 1 hanno così la possibilità di chiudere i giochi, con il secondo singolare di giornata.

Tutti si aspettano Jasmine Paolini, ma la capitana azzurra Tathiana Garbin, a sorpresa, fa scendere in campo la debuttante Deborah Chiesa, numero 179 Wta, che esordisce benissimo imponendosi con il punteggio di 6-4, 2-6, 7-6(7) scoppiando in lacrime di gioia, dopo aver battuto Laura Arruabarrena, numero 82 della classifica mondiale, facendo esplodere il pubblico abruzzese e tutto il gruppo tricolore per un’affermazione contro ogni pronostico.

A risultato acquisito è arrivato l’inutile punto spagnolo nel doppio con la coppia Garcia-Perez/Martinez che hanno sconfitto le azzurre Paolini/Cocciaretto 6-4, 6-3. ‘Ho messo in campo davvero tutto quello che avevo – ha gridato una felicissima Chiesa a fine match, tra un gavettone e l’altro, voglio ringraziare Tathiana Garbin per la fiducia che mi ha dato’.

La veterana Sara Errani ha confermato di essere la leader del gruppo azzurro aggiungendo: ‘E’ una vittoria importante soprattutto per la squadra, è stato un match molto duro e nel finale ero molto nervosa, ma sono soddisfatta’. Tathiana Garbin, intervistata a fine gara ha detto:’ Sono felice per la vittoria ed anche per aver fatto le scelte giuste. Mi sentivo che dovevo dare una chance a deborah, sono stata contenta della prestazione della Paolini nella prima giornata ma oggi sentivo che Deborah poteva vincere’. Martedì ci sarà il sorteggio che decreterà la nostra avversaria tra Bielorussia, Svizzera, Belgio e Olanda.

 

Share This Post