Us Open, Roberta Vinci non teme la Kerber: è caccia alla semifinale

Nonostante i malanni, Roberta Vinci è determinata a centrare la semifinale. Oggi la sfida contro la tedesca Angelique Kerber.

Il feeling di Roberta Vinci con gli Us Open non tradisce mai. Anche in questa edizione la tennista tarantina è stata brava a centrare i quarti di finale dove affronterà la fortissima Kerber, una delle tenniste più in forma del momento e ormai vicinissima a spodestare Serena Williams dalla prima posizione nel ranking Wta.

Roberta Vinci ha raggiunto per la quarta volta in carriera la semifinale degli Us Open dopo che lo scorso anno riuscì a centrare la finalissima poi persa contro la Pennetta. ‘E’ un posto magico per me’ ha riconosciuto la numero uno del tennis femminile italiano con riferimento a Flushing Meadows, dove ha sempre espresso il miglior tennis.

Per raggiungere la semifinale, non basterà battere la campionessa tedesca, ma la Vinci dovrà avere la meglio anche su alcuni malanni che l’affliggono da tempo. I dolori alla schiena sono ancora presenti cosi come i fastidi al tallone d’Achille che non la abbandonano da tempo.
‘La stanchezza c’è. Ho una certa età, ma in campo non voglio mai perdere: do sempre l’anima anche quando non sono a posto fisicamente’.

Proprio il tendine d’Achille, che Roberta Vinci si porta appresso da Rio 2016, potrebbe essere il vero limite nel suo percorso verso la finale degli Us Open. Ieri – ha ammesso la tarantina in conferenza stampa – nella giornata di riposo mi sono allenata sette minuti, dico davvero sette, con il mio coach. E due giorni fa erano stati 14. Cerco di camminare il meno possibile e faccio tanta terapia. Laser con il dottor Parra, ghiaccio, massaggi. Ieri mattina, prima del match, mi faceva pure male la schiena’.

Venus eliminata dalla Pliskova, sorprende la Konjuh

Intanto non mancano di certo le sorprese nel tabellone femminile degli Us Open. Venus Williams si è fatta rimontare e piegare dalla ceca Pliskova, mentre la croata Konjuh ha superato, contro ogni pronostico, la Radwanska, centrando i quarti di finale. Tutto facile, invece, per Serena Williams e Simona Halep.

Share This Post