Coppa Davis 2018: ‘Il Giappone senza Kei Nishikori, si affida a Yuichi Sugita’

Coppa Davis: ‘Per l’italia di Barazzutti arrivano buone notizie, senza Kei Nishikori, c’è solo  Yuichi Sugita a difendere il passaggio del turno’

Mancano pochi giorni alla sfida del primo turno del World Group di Coppa Davis tra Giappone e Italia. Sfida che pareva proibitiva ma adesso alla portata visto le ultime assenze. Gli azzurri capitanati da Corrado Barazzutti, giocheranno a Morioka sul cemento indoor. Una tre giorni che vede favorita proprio la nazionale italiana, visto che i padroni di casa dovranno fare a meno della sua punta di diamante Kei Nishikori. L’ex numero 4 del mondo è ancora alle prese con il recupero dall’infortunio al polso e ha preferito riprendere la propria attività agonista dal Challenger di Dallas di questa settimana, non partecipando alla Davis perchè l’impegno lo reputa troppo faticoso e rischioso per il suo polso.

Una decisione che sicuramente ha cambiato i pronostici, visto che la sola presenza di Kei poteva portare al Giappone almeno sulla carta, due punti sicuri. Quindi il capitano Satoshi Iwabuchi ha dovuto cambiare completamente i suoi piani, per affrontare Fognini e compagni nella prima mattina italiana di venerdì sarà senza dubbio Yuichi Sugita numero 41 del mondo e specialista delle superfici veloci come quella di Morioka.

Negli ultimi Australian Open si è fermato al secondo turno, ma dopo aver battuto all’esordio Jack Sock e dopo aver perso una pazzesca battaglia per 12-10 al quinto set contro Ivo Karlovic, poi successivamente sconfitto da Andreas Seppi sempre al quinto set. Il ruolo di secondo singolarista se lo contenderanno Taro Daniel e Go Soeda, con il primo leggermente favorito.

Pesa in questo caso l’assenza di Yoshihito Nishioka, che avrebbe sicuramente ricoperto questo ruolo di secondo singolarista, anche perchè reduce da un buon Australian Open, dove ha battuto Philipp Kohlschreiber prima di perdere da Andreas Seppi. Visto il ranking in doppio il Giappone dovrebbe schierare Yatsuaka Uchiyama e Ben McLachan, nativo della Nuova Zelanda, ma naturalizzato giapponese. Quest’ultimo ha appena raggiunto la semifinale degli Australian Open in coppia con il tedesco Struff ed è numero 36 del ranking mondiale.

Share This Post